il Molino

il Molino

venerdì 18 marzo 2016

Finanziere senza glutine


Anche voi sentite l'aria che sta cambiando? Gli uccellini cantano più allegramente il mattino e le giornate sono più lunghe.Non si può certemente dire che le temperature siano più miti, è tutto l'inverno che sta facendo caldo, ma alcuni  indiscutibili segnali della natura ci avvertono dell'arrivo della tanto attesa, almeno da me, Primavera. In questo periodo mi si scatena sempre un appetito esagerato, accompagnato per tale motivo da un estro particolare in cucina, ma quest'anno devo soffocare questa mia vena creativa, altrimenti mi ritroverò a fare i conti con la bilancia. Nonostante questo mio proposito ho deciso comunque di preparare un dolce piccolo piccolo, leggero leggero....




                                    

Ingredienti per 4-6 persone

- 100 g di albume ( 3 albumi grandi)
- 120 g di zucchero semolato
- la scorza grattuggiata di  mezzo limone non trattato
- 120 g di mandorle pelate
- 50 g di farina di riso
- 45 ml di olio
- un pizzico di sale

Per decorare
- 2 cucchiai di confettura di albicocca
-mezza bacca di vaniglia
-zucchero a velo

Procedimento

Ponete gli albumi, la metà dello zucchero semolato, la scorza grattuggiata ed un pizzico di sale in una ciotola e montateli con le fruste elettriche, fino ad avere un composto gonfio e denso. Tritate finemente nel mixer le mandorle con lo zucchero rimasto riducendole in polvere ed unitele agli albumi montati mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Setacciate la farina ed amalgamatela, poco alla volta, al composto di albumi e mandorle ed infine sempre mescolando delicatamente unite a filo l'olio.
Oliate ed infarinate uno stampo da plumcake di 16 cm di lunghezza, trasferitevi il composto, livellatelo e cuocetelo a forno già caldo a 180°C per 25 minuti circa. Sformate il finanziere su una gratella per dolci e fatelo raffreddare. Stendete sulla superficie la confettura sciolta a fuoco basso, guarnite con la bacca di vaniglia e lo zucchero a velo.
Questo dessert  dagli aromi delicati di limone e mandorle, trae le sue origini da piccoli dolci di forma ovale prodotti dalle suore francesi dell'ordine della Visitazione. Alcuni pasticceri svizzeri riproposero la ricetta,ma per non essere accusati di plagio, diedero al dolce la forma di lingotto ed il nome di "Finanziere".
















Nessun commento:

Posta un commento